CULTURA > ARCHIVIO MOSTRE > UNA DONNA VESTITA DI SOLE. Reinterpretare la tradizione delle Madonne da vestire
UNA DONNA VESTITA DI SOLE. Reinterpretare la tradizione delle Madonne da vestire

Molte statue della Madonna esposte al Museo Bernareggi, che noi custodiamo nella loro nudità di sculture, erano in realtà riccamente vestite, secondo i canoni della moda dell’epoca. Per il secondo anno consecutivo proviamo a rinnovare quel gesto insieme di creatività e di affezione. Quest’anno a vestire le Madonne è l’atelier NEIMIEIPANNI di CristinaGamberoni, che intona le sue creazioni alla suggestione di tre elementi naturali: vento, acqua, pietra. Le creazioni di Cristina Gamberoni dialogano, con stupefacente efficacia, con le opere che MariellaBettineschi dedica ormai da molto tempo al tema dell’abito: gli abiti come architetture primarie erette a custodia dei corpi. Un incontro pieno di sintonie tra diverse creazioni.
Installazione di Mariella Bettineschi e Cristina Gamberoni
UNA DONNA VESTITA DI SOLE.
Reinterpretare la tradizione delle Madonne da vestire.
Installazione di Mariella Bettineschi e di Cristina Gamberoni

19 maggio-11 giugno 2017
Museo Adriano Bernareggi
mar-dom
15.00 -19.00

Per Info:
info@fondazionebernareggi.it
Tel. 035 24 87 72